Home ARTISTI in esclusiva Le Orme dei Pooh


Le Orme dei Pooh

Le orme dei Pooh nascono nel lontano 1979 quando il più grande di esso è un ragazzino di scuola media. Prendono l'iniziativa il bassista Michele Cavallaro, il chitarrista Nino Sgrò ed il fonico Mimmo Moricca, coinvolgendo subito dopo Enzo Gagliardi alla batteria.

Originariamente il gruppo prende il nome di "METEORE" che accompagna i nostri amici per tanti anni. Non avendo un tastierista fisso, nel corso dei primi cinque anni, sono molti i tastieristi che si succedono nelle Meteore (Orazio Salemi, Pasquale Morgante, Pino Palamara). La musica che viene proposta al pubblico nei primi anni è varia orientandosi, per lo più, verso il rock.
Nel 1985 la svolta decisiva. Approdano nel gruppo i fratelli Franco e Tony Santo, due tastieristi e, soprattutto, due grandi voci con delle caratteristiche vocali molto simili a quelle di Roby Facchinetti e Dodi Battaglia dei leggendari POOH.
E' un momento magico; il genere musicale dei Pooh è stato sempre sognato da tutta la band per la sua professionalità e, soprattutto, per la sua grande polifonia vocale. L'idea viene subito, infatti è unanime la decisione di essere la Cover Band dei Pooh con quella che ormai è la formazione definitiva con: Michele Cavallaro (basso e voce), Nino Sgrò (chitarre e voce), Franco Santo (tastiere e voce), Tony Santo (tastiere e voce), Enzo Gagliardi (batteria).
Sono anni di grandi soddisfazioni, realizzando 4 album tributo ai Pooh, tanti brani di propria composizione e 5 video clip. Tante sono le manifestazioni e le partecipazioni televisive di carattere regionale e nazionale ma, soprattutto, tanti e tanti concerti realizzati in giro per l'Italia.
Nel 1992 la Band ha il grande onore di incontrare per la prima volta i signori Pooh nello stadio di Pizzo Calabro (VV) in occasione di un loro concerto dove rimangono tutto il tardo pomeriggio insieme e dove nasce un'amicizia con tutti loro, in particolare con Roby Facchinetti, che, nel corso degli anni futuri, darà sempre grandi consigli alla Band.
Nel 1994, quando tutto è in crescita e appare sempre più bello, una grande tragedia si abbatte sulla Band spezzando i loro cuori e quelli di tutti i loro fans: il batterista Enzo Gagliardi si ammala all'improvviso di una di quelle patologie che non perdonano e, dopo tanti tentativi e grandi sofferenze, l'undici ottobre 1994 all'età di 30 anni ci lascia per sempre con il ricordo di ciò che è stato un grande esempio di uomo e di musicista.
E' la fine della Band ma lo stimolo di realizzare un mega concerto in sua memoria, nello stadio di Rosarno (RC) per devolvere tutto il ricavato in beneficienza, dà al gruppo la forza di ricominciare. E così, via, avanti per tutti gli anni futuri, con diversi batteristi turnisti che si susseguono all'interno del gruppo (Nino Muzzopappa, Meki Marturano, Tonino Labate e Nino Palermo come pianista arrangiatore).
Nel 2003 entra a far parte della Band il batterista Carmelo Iamundo e, nello stesso tempo, arriva il momento di cambiare definitivamente il nome della Band. Viene così costituita ufficialmente l'Associazione Musicale "LE ORME DEI POOH", un nome che lascia intendere chiaramente quello che è il genere musicale portato avanti dalla Band. La nuova denominazione viene accolta con grande soddisfazione da parte di tutti i fans dei Pooh, affermandosi immediatamente su tutto il territorio nazionale, per poi consolidarsi definitivamente il 10 febbraio 2006 con la partecipazione alla OFFICIAL TRIBUTE BAND, raduno nazionale organizzato dai Pooh in occasione del 40° anniversario della loro nascita e realizzato al Palasport di Ponte di Legno (BS).
A fine tour 2007 il batterista Carmelo Iamundo ci lascia per problemi personali. Per il tour 2008 subentra un altro batterista, Fabrizio Idà. Nel 2009 rientra Carmelo Iamundo pieno di entusiasmo e pronto ad affrontare il nuovo tour.

 

Ritorna alla lista